Home » Segnalazioni » Pericolo in Strada Cirie’

Ciao a tutti, per opportuna condivisione e scambio di opinioni/commenti vi, incollo di seguito la mail che ho inviato poco fa al comune, sperando in una risposta. P.S. Grazie per il vostro lavoro.

“Buongiorno, mi chiamo C. C.. Mio nonno, abitava in Strada Ciriè 47, il 22 febbraio 1997 è stato travolto e ucciso da un’auto lanciata a folle velocità proprio davanti agli occhi della famiglia, di fronte al cancello di casa. A seguito di questo tragico incidente, dopo innumerevoli richieste e soprattutto ahimè dopo parecchi anni, finalmente sono stati fatti due dossi artificiali in cemento, uno all’altezza di Via Madonnina e l’altro all’altezza di Via Castagna per cercare di rallentare il traffico che sul lungo rettilineo di strada Ciriè è molto pericoloso. Ad oggi la situazione non è di molto migliorata, sembra che le auto facciano gare di accelerazione per raggiungere la più alta velocità possibile tra un dosso e l’altro, esattamente a metà, dove abito io. Sono da poco diventato papà, per questo e per la ragione di cui sopra, molto sensibile al tema della sicurezza. Vi chiedo se c’è la possibilità di installare ulteriori dossi, oppure dei dissuasori di velocità oppure ancora degli autovelox arancioni “VELO OK” come nella maggior parte dei comuni del cuneese e come è stato fatto qualche anno fa nel comune di Cuorgnè. Tra l’altro come ben sapete negli ultimi anni Strada Ciriè è diventata una zona molto più densamente popolata rispetto soprattutto agli anni in cui si è verificato l’incidente dove ha perso la vita mio nonno. Insomma, non credo che la spesa per far diminuire la velocità agli automobilisti sia eccessiva, con “poco” si può fare molto. Rimango in attesa di un Vostro cortese riscontro. Grazie”

LaStampa 22-2-97 (08-29-16-12-49-41).jpg (600 kB)

One thought on “Pericolo in Strada Cirie’

  1. Buon giorno , sono convinto della necessita di far rallentare le auto che percorrano una qualsiasi strada cittadina a folle velocita , sempre che per folle velocità sia effettivamente una velocita elevata , comunque sono contrario ai dossi per molti motivi– uno è l’impedimento ai mezzi di soccorso al loro transito in sicurezza , — un altro ed è il principale il danno che portano ad un paziente quando viene trasportato in ambulana , pensate di passare sopra ad un dosso anche a minima velocità con una persona con lesioni ossee , e magari pensate che quella persona siete voi , vi garantisco che non è piacevole e sopratutto sicuro per il paziente . sono d’accordo su altri sistemi di controllo che sono più efficenti come gli autovelox installati anche nei box rossi , fanno più timore agli automobilisti , e rendono qualcosa ai comuni , sempre sperando che quei soldi servano a rendere più sicure le strade .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *